Il Panettone:alla scoperta del dolce natalizio

Iginio Massari al lavoro

Se c’è qualcosa che appassiona i milanesi quanto e più del derby della madonnina è sicuramente tutto ciò che ruota attorno al panettone. Si può amare o odiare, si può preferire classico o nelle diverse varianti che nel tempo hanno visto la luce, ma una cosa è certa: a Milano il dolce con la cupola è una cosa seria.

E questo perché il Panettone è un simbolo, l’emblema della tradizione natalizia del capoluogo lombardo che, nel tempo, si è fatto testimone della cultura italiana nel mondo anche grazie alla bravura e dedizione di maestri pasticcieri come Iginio Massariche, senza perdere il sapore della tradizione, ha saputo rivisitarlo facendolo tornare al posto che gli spetta. Quello che deve occupare il Re del Natale.

Le leggende sull’origine del Panettone sono diverse, ma la più accreditata ne colloca la nascita intorno al 1495 alla corte di Ludovico Maria Sforza, meglio noto come Ludovico il Moro, signore di Milano. A corte, durante le festività, era tradizione portare in tavola per gli ospiti solo i prodotti più ricchi e prelibati e c’era particolare attenzione per i dolci, delle ciambelle dal grande formato.

Il cuoco, intento in mille preparazioni, aveva incaricato lo sguattero di monitorare la cottura proprio del dolce, ma la stanchezza ebbe il sopravvento: Toni si addormentò e le ciambelle finirono bruciate. Per porre rimedio al danno provocato decise di dare al cuoco il dolce che aveva preparato per sé, preparato con avanzi e completato con uova, burro, canditi e uvetta.

Nonostante l’iniziale titubanza, il cuoco decise di servirlo e fu un vero e proprio successo, tanto che venne replicato nei pastifici della città e divenne il successo che noi tutti conosciamo.

Ogni anno concorsi, premiazioni e gare riportano alla luce la domanda: qual è il miglior panettone artigianale? Noi la risposta l’abbiamo trovata.

La famiglia Massari è riuscita a convincere e conquistare il pubblico, la critica e i colleghi, con un panettone che è un vero e proprio viaggio attraverso i cinque sensi che inizia con la vista, perché il cibo non deve essere solo buono ma anche bello da vedere, e finisce con il gusto quando sul palato è possibile assaporare quasi fossero scomposti uno ad uno tutti gli ingredienti di questo dolce che, nel loro riuscito matrimonio, formano un vero e proprio capolavoro.

Pubblicato in scopriamo il Panettone | Lascia un commento

milano è…..

Mentoring al femminile. Ultima settimana per candidarsiUltima settimana per candidarsi al progetto Mentorship Milano, rivolto alle giovani donne dai 16 ai 30 anni, residenti o domiciliate a Milano e provincia.Vai al bandoNatale.
La Carità e la Bellezza anche nei MunicipiLa mostra “La Carità e la Bellezza”, allestita in Sala Alessi a Palazzo Marino, si estende agli altri otto municipi dove le biblioteche di zona ospitano importanti opere d’arte. Vai alla notizia

Vai al sito
Milano è Memoria. Domani evento a Palazzo MarinoDomani a Palazzo Marino l’iniziativa per il centenario dell’aggregazione degli 11 borghi e i 150 anni dall’inclusione dei Corpi Santi alla città di Milano. Ingresso libero.Vai alla paginaGrazie dell’attenzione e cordiali saluti. 
 100 consigli per l’ambienteRegoliamo il termostato a massimo 19°C, ogni grado in meno fa risparmiare circa il 7% dei costi del combustibile. Impostiamo il cronotermostato, in modo tale da abbassare automaticamente la temperatura in casa quando non siamo in casa. Ciò rende ancora più semplice ridurre il consumo di energia e risparmiare denaro. Le valvole termostatiche ci aiutano in questo.
Pubblicato in MILANO | Lascia un commento

Milano è memoria

Milano è Memoria. Piazza Fontana, lunedì le iniziative per l’anniversario

Diverse iniziative per il 53esimo anniversario della strage di piazza Fontana. Alle 20,30 il concerto del Conservatorio per la sua Città, accesso libero con prenotazione. 

Vai alla notizia

Educazione finanziaria. Il calendario degli appuntamenti di dicembre

Incontri gratuiti per imparare a gestire i risparmi, affrontare gli imprevisti e pianificare il futuro insieme a educatori finanziari professionisti. Dal 12 dicembre.

Vai alla notizia

Fine settimana. Boschi immaginari, stelle di Natale e teatro per i più piccoli 

Nella Milano accesa per il Natale tante opportunità per grandi e piccini, tra mercatini, laboratori e mostre. 

Vai al sito

Pubblicato in MILANO | Lascia un commento

BENEMERENZE

Civiche Benemerenze. La cerimonia in presenza e in streaming 

Mercoledì 7 dicembre, al Teatro Dal Verme (via San Giovanni sul Muro 2), la cerimonia di consegna delle Civiche Benemerenze. Ingresso libero fino a esaurimento posti e diretta streaming.

Vai ai nomi

Segui la diretta

Natale. Si accendono gli Alberi 

Milano si accende con “Il Natale degli Alberi”, 18 progetti creativi a cui si aggiunge il tradizionale albero in Galleria Vittorio Emanuele II. 

Vai al programma

Ambiente. Insediata l’Assemblea permanente sul clima
Primo incontro dell’Assemblea permanente dei cittadini sul clima di Milano, organismo partecipativo per monitorare e valutare le azioni del Piano Aria e Clima.

Vai alla notizia

Vai al sito

Pubblicato in MILANO | Lascia un commento

SI AVVICINA IL NATALE

Palazzo Marino. Ritorna la grande mostra di Natale Da domani fino al 15 gennaio, torna a Palazzo Marino la grande mostra di Natale dedicata al tema “La Carità e la Bellezza”. Ingresso gratuito, in Sala Alessi.  
Vai al sito
Sport. Dal 5 dicembre il Milano Premier Padel P1  Non perdere il grande spettacolo del torneo Milano Premier Padel P1 all’Allianz Cloud con i migliori giocatori del mondo. Dal 5 all’11 dicembre. 
Vai al sito
Fine Settimana. Mercatini di Natale e panettoni stellati Idee regalo all’Artigiano in Fiera, in piazza Duomo e in molti altri luoghi. Panettoni stellati a Palazzo Castiglioni. E tanti indirizzi per chi cerca la musica. 
Vai al sito
Pubblicato in MILANO | Lascia un commento

ULTIME DALLA METROPOLI

Piano Quartieri. La riqualificazione di piazza Castello Scopri la riqualificazione di piazza Castello, ormai a metà del completamento. Un progetto per una Milano sempre più sostenibile e percorribile a piedi. 
 Guarda
Sciopero generale nazionale. Proclamato il 2 dicembre Domani assemblea sindacale per la Direzione Sicurezza. Venerdì 2 dicembre sciopero generale nazionale per tutti i settori pubblici e privati. 
Vai al sito
 Sciopero per trasporti 
Milano è Memoria.  Convegno sulla questione settentrionale Giovedì 1 e venerdì 2 dicembre all’Università Statale di Milano il convegno “La questione settentrionale nella crisi della prima Repubblica”.  
Vai al sito
Pubblicato in MILANO | Lascia un commento

Cura del viso: quali sono i prodotti indispensabili?

CREME CURA VISO

Prendersi cura del proprio viso e detergere ogni giorno la pelle è importante.
Ovviamente per fare questo è fondamentale selezionare i prodotti che non
dovrebbero mai mancare nel proprio beauty case. Oggi andremo a vedere quali
sono.


Struccante
Non può assolutamente mancare, visto che prima di applicare qualsiasi prodotto,
bisogna pulire bene la pelle. É importante scegliere uno struccante in crema
oppure un’acqua micellare.


Detergente
La detersione è la fase più importante di ogni skincare quotidiana. Infatti, il
detergente non potrà mai mancare, esso andrà ad eliminare tutte le impurità e
pulisce a fondo la pelle senza seccarla e regalandole un aspetto luminoso.
Per eseguire una skincare quotidiana si può scegliere un detergente alla vitamina C oppure un mousse detergente Erborian che è perfetto per ogni tipo di pelle.


Tonico
È importante utilizzarlo ogni giorno e non deve mai mancare nella propria beauty
case. É un prodotto che aiuta a riequilibrare la pelle e se è grassa o acneica, si può
scegliere un tonico con acido salicilico/glicolico, in modo tale da eliminare tutte le
imperfezioni e anche i punti neri.


Siero

Un altro prodotto indispensabile è proprio il siero. È leggero, si assorbe in modo
rapido e nutre in profondità la pelle oltre a difenderla.
La mattina, è fondamentale utilizzare un siero con vitamina C al fine di proteggere
la pelle dai radicali liberi. Andrà ad illuminare la cute e schiarirà le macchie
cutanee.
Per la sera, invece, è preferibile scegliere un siero con acido ialuronico, per
mantenere la cute idratata durante la notte.


Crema idratante

La pelle deve essere idratata e nutrita mattina e sera, per cui una buona crema
idratante non dovrà mai mancare a casa.
Per chi soffre di pelle grassa, potrà stendere una crema gel leggera senza oli
essenziali, che andrà a combattere l’eccesso di sebo senza attaccare il film
idrolipidico della cute.
La pelle mista, invece, avrà bisogno di una crema che riequilibra la produzione
sebacea.
Infine, per chi ha la pelle secca, è importante che utilizzi una crema idratante
emolliente e che contiene principi attivi idratanti.


Crema illuminante

Infine, un altro prodotto indispensabile è la crema illuminante, il quale va a
donare freschezza al viso, ad uniformare il colore naturale della pelle, ma anche a
nascondere eventuali macchie. Inoltre, fa respirare la pelle e i pori non siostruiscono.
Una crema molto utile è la CC Cream Erborian che corregge qualsiasi
imperfezione. É ideale per ogni tipologia di pelle, idratante e protegge dai raggi
solari.
Questa crema illuminante è “ad alta definizione” e se viene usata sotto il
fondotinta, regala alla cute un aspetto completamente naturale e un incarnato
uniforme e radioso. La pelle grazie a questa crema apparirà perfetta ed è possibile
scegliere differenti tonalità (dal chiaro al dorato) per un effetto naturale.

Pubblicato in CURA DEL VISO | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Ogni 11 minuti un adolescente si suicida

Allarme dell’Unicef: un ragazzo su 7 soffre di problemi legati alla salute mentale. La maggior parte delle 800.000 persone che si tolgono la vita sono giovani

AGI – Nel mondo un adolescente su 7 fra i 10 e i 19 anni soffre di problemi legati alla salute mentale. E la maggior parte delle 800.000 persone che muoiono per suicidio ogni anno sono giovani: il suicidio è la quinta causa di morte per i giovani tra i 15 e i 19 anni, la seconda causa in Europa.

Nel mondo quasi 46.000 adolescenti muoiono a causa di suicidio ogni anno: più di uno ogni 11 minuti. Sono dati resi noti da Unicef Italia in occasione della Giornata mondiale dell’infanzia e dell’adolescenza del 20 novembre. 

Tra gli adolescenti di età compresa fra i 10 e i 19 anni, il 28% si sente “ottimista”, il 12% “triste”, il 14% “preoccupato”, il 14% “angosciato” ed il 10% “frustrato”. Fra le circostanze che causano apprensione le difficoltà economiche personali o della famiglia (17%), il senso di isolamento (19%), la distanza dalla famiglia e dagli affetti (8%), i litigi e tensioni all’interno della famiglia (7%). 

Il 41% degli adolescenti afferma di non aver richiesto aiuto a nessuno, il 22% di aver cercato aiuto da coetanei ed amici e l’11% ai familiari. L’11% dichiara di essersi rivolto presso psicologi presenti nelle scuole e nelle comunità ed il 7% presso i servizi sociali e sanitari.

Fra le ragioni per non aver richiesto aiuto, il 22% afferma di non ritenerlo necessario, il 10% di non sapere a chi rivolgersi, il 10% di temere di richiedere aiuto e l’8% di avere timore del giudizio negativo degli altri.

L’indagine rivela anche che gli adolescenti vorrebbero sentire parlare piu’ spesso di salute mentale e benessere psicosociale dalle istituzioni (34%), dalle scuole (31%), dai familiari (7%) e dai media (7%)

Quasi la metà di tutte le problematiche legate alla salute mentale inizia entro i 14 anni di età e il 75% di tutte le problematiche legate alla salute mentale si sviluppano entro i 24 anni, ma la maggior parte dei casi non viene individuata e non viene presa in carico. 

Gli effetti della pandemia da Covid-19 hanno peggiorato la situazione. In Italia, prima della pandemia, la prevalenza dei problemi di salute mentale si collocava intorno al 18-20% della popolazione, ovvero tra 1.800.000 e i 2 milioni di persone minorenni.

Nel 2019, si stimava che il 16,6% dei ragazzi e delle ragazze fra i 10 e i 19 anni, circa 956.000, soffrissero di problemi di salute mentale, con una prevalenza in questa fascia d’età maggiore nelle ragazze (17,2%, pari a 478.554) rispetto ai ragazzi (16,1%, pari a 477.518) e con una incidenza in aumento con l’età.

Nonostante l’elevata prevalenza di problemi di salute mentale fra gli adolescenti, nel nostro paese i servizi di prevenzione e cura rimangono inadeguati. Prima della pandemia, nel 2019, solo 30 su 100 persone minorenni con un disturbo neuropsichico riuscivano ad accedere ad un servizio territoriale specialistico e solo 15 su 100 riuscivano ad avere risposte terapeutico-riabilitative appropriate.

Fonte Agi

Pubblicato in Suicidi tra i giovani | Contrassegnato | Lascia un commento

Assicurazione Auto on line:quando conviene sospenderla


Molto spesso, in ambito assicurativo, si parla di sospensione della polizza. Ma quando vi si ricorre e quali vantaggi si possono ottenere?

La sospensione della polizza RC Auto è una prassi cui si ricorre generalmente in caso di furto del veicolo o di sua vendita o rottamazione, ovvero quando non si ha più necessità di una copertura assicurativa. Ma non solo: essa può venire in aiuto del contraente anche nel caso in cui egli abbia necessità di tenere fermo il mezzo per un certo periodo di tempo durante l’anno assicurativo e voglia quindi giustamente evitare di continuare a usufruire del premio pagato per un periodo durante il quale non ne fa effettivamente uso.

Sospendere la polizza dell’assicurazione online auto è davvero semplice, specie se si è assicurati con ConTe.it. La procedura, nel loro caso, è davvero semplice e veloce: bastano pochi minuti e, comodamente online, senza lunghe attese telefoniche, è possibile sia sospendere l’assicurazione che riattivarla. 

Vediamo i singoli casi:

– Sospensione per furto del veicolo: basta accedere all’Area Personale e, nella scheda polizza, cliccare su “Gestisci” scegliendo poi l’opzione “Sospendi” selezionando “Furto del veicolo” come motivazione. La sospensione è gratuita e non è soggetta a limitazioni;

– Sospensione per vendita o rottamazione: anche in questo caso si accede all’Area Personale e, sempre tramite la scheda polizza, si clicca su “Gestisci”, “Sospendi” e poi sulla dicitura “Il veicolo è stato venduto/ceduto/rottamato”. A questo punto sarà richiesto di indicare la data a partire dalla quale si richiede la sospensione della polizza. Anche in questo caso non ci sono costi da sostenere;

– Sospensione per mancato utilizzo: seguendo lo stesso iter (tramite la scheda polizza si clicca su “Gestisci” e poi “Sospendi”) si andrà questa volta a selezionare la motivazione “Temporanea mancata circolazione del veicolo” e ad inserire la data dalla quale si vuole sospendere la copertura. A questo punto bisognerà procedere con il pagamento dei diritti amministrativi pari a circa 25€ (leggermente variabile in base alla provincia). La polizza in questo caso può essere sospesa per due volte durante l’anno assicurativo e, solo nel caso in cui il periodo di sospensione supera i 90 giorni, la scadenza annuale della polizza verrà posticipata. La sospensione della polizza è possibile dopo 30 giorni dalla data di decorrenza ee prima di 30 giorni dalladata di scadenza annuale.

Per richiedere la sospensione il contraente deve essere in regolacon il pagamento del premio o delle rate.;

La procedura di riattivazione è altrettanto semplice: basta accedere all’Area Personale, individuare la polizza sospesa e cliccare sul tasto “Riattiva” indicando la data dalla quale si vuole far ripartire la copertura. 

La sospensione della polizza, ove non necessaria, è comunque un’ottima opportunità di risparmio che vale la pena sfruttare, se possibile, specie se la procedura è semplice come visto per ConTe.it.

Pubblicato in assicurazione on line | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

“Crescere in qualità” due giornate di formazione con rilascio crediti formativi per le professioni sanitarie

“Crescere in qualità” due giornate di formazione organizzate da Labcam in collaborazione  con il “Centro e formazioni & servizi le querciole”. Al termine del corso verranno rilasciati 10 crediti formativi ECM validi per tutte le professioni sanitarie.

(26-10-2022) Dopo il grande successo del precedente corso, Labcam ripropone “Crescere in qualità” ! Il tema del corso riguarda la gestione delle crisi nel settore delle attività agroalimentari. Quest’anno, grazie alla collaborazione con il provider “Centro e formazioni & servizi le querciole”, verranno rilasciatati al termine del corso, 10 crediti formativi ECM validi per tutte le professioni sanitarie

Il Corso si focalizza su due argomenti chiave per le aziende del settore: la corretta gestione delle crisi ed emergenze relative alla produzione e distribuzione degli alimenti, e l’importanza della qualità e della sua certificazione come elemento di crescita aziendale, oltre che sugli strumenti più efficaci e innovativi per promuovere la propria attività. Il corso “Crescere in qualità”, che si svilupperà in due giornate, il 04 e il 11 novembre , si svolgerà in live streaming, dalle 9 alle 13, ed è aperto a un massimo di 50 partecipanti. 

Nella prima giornata, quella del 04 novembre, si affronterà la spinosa questione della corretta gestione di una crisi o emergenza. Nella seconda giornata invece, in data 11 novembre , i riflettori saranno puntati sul concetto di come crescere puntando sulla qualità.  “Crescere in qualità”: docenti e programma del corso A fare lezione, si alterneranno tre docenti, esperti autorevoli, ognuno nel proprio campo di riferimento. Luca Medini, chimico e direttore del laboratorio LabCam nella prima giornata affronterà il tema di emergenze e crisi in cui possono incorrere le aziende del settore alimentare, con particolare attenzione sulla definizione dei possibili rischi e su ciò che ne consegue, quindi su come gestire reclami, ritiri e richiami. Nella seconda giornata del corso invece, ci si concentrerà sulla qualità come elemento essenziale per la crescita di un’azienda nel comparto agroalimentare. La lezione verterà su come accrescere la qualità in azienda, attraverso schemi di certificazioni e scelte premianti. Alessandro Masolini,  direttore vendite, consulente formatore e business coach, si concentrerà, sulla gestione delle crisi da parte di chi opera nel settore commerciale delle aziende alimentari, fornendo preziosi e concreti strumenti operativi per chi si trovi a gestire le conseguenze di un’emergenza nel quotidiano rapporto con i clienti. Nella seconda giornata del corso invece, si rivolgerà ai commerciali spiegando l’importanza della qualità per un’azienda del settore e illustrando tutte le opportunità per la crescita del fatturato, legate all’utilizzo delle certificazioni di qualità. Rosella Scalone, esperta in comunicazione e strategie digitali, illustrerà invece come proteggere l’immagine del brand e, anzi, potenziarla attraverso i canali digitali, grazie a una corretta gestione della comunicazione anche in un contesto di crisi. Il focus sarà in particolare sulla gestione delle recensioni online e su come gestirle correttamente per aumentare la brand awarness. Nella seconda giornata invece, spiegherà quanto sia fondamentale e strategico per qualsiasi azienda del settore, promuovere e comunicare in modo corretto e impattante la qualità del proprio prodotto, attraverso il web e i suoi più efficaci strumenti di comunicazione. 

Per informazioni : formazione@labcam.it
info: https://www.labcam.it/crescere-in-qualita-2/

Pubblicato in MILANO | Contrassegnato , | Lascia un commento