MILANOMETROPOLI.COM
la comunità on line di Milano

header milanometropoli

Storia 
di Milano
Shopping
Locali e Ristoranti
Eventi
Turismo
Cinema
......Sport ......Adesioni

Charlie, tra poco diventerai un angelo bellissimo, il più bello di tutti

genitori Charlie

I genitori di Charlie Gard, il bimbo di 11 mesi affetto da una gravissima malattia degenerativa, hanno annunciato di voler rinunciare al trasferimento del figlio negli Stati Uniti per sottoporlo alle cure sperimentali. Lo ha reso noto l’avvocato di famiglia, aggiungendo che secondo la coppia “per il piccolo è troppo tardi, il danno è stato fatto.

Il legale dei genitori del piccolo Charlie, Grant Armstong, ha affermato nell’udienza all’Alta Corte di Londra che “non c’è più tempo” e che il danno ai muscoli e ai tessuti del bimbo di 11 mesi è “irreversibile”. “Le peggiori paure dei genitori sono state confermate – ha proseguito -. Adesso è troppo tardi per curare Charlie.

 

A margine di questa tristissima notizia, occorre porsi qualche domanda a cui i medici che aveva in cura Charlie dovranno rispondere: il bimbo è stato ricoverato nell’ospedale Great Ormond Street Hospital di Londra nell’ottobre 2016, sono trascorsi 10 mesi durante i quali i suoi genitori hanno sempre insistito affinchè il piccolo potesse essere portato negli Usa per essere sottoposto ad una cura sperimentale della quale erano a conoscenza, una cura praticata dal luminare Michio Hirano, luminare di Neurologia alla Columbia University di New York.

L’ospedale londinese ha sempre assicurato che tutto era inutile, ha perfino tolto la patria potesta ai genitori tramite il ricorso al tribunale, dalla sua parte ha sempre avuto i giudici. Perchè?

Le motivazioni ufficiali erano ” il bambino soffre troppo” ma è evidente che se avesse sofferto troppo i primi carnefici sarebbero stati loro (giudici e medici londinesi ) visto che tra un’udienza e l’altra hanno fatto trascorrere quasi un anno.

Il piccolo Charlie avrebbe avuto possibilità di essere aiutato a migliorare solo se il protocollo del dottor Michio Irano fosse stato applicato precocemente, in pratica quando lo avevano chiesto i genitori, perchè si è voluto temporeggiare?

E’ davvero incredibile che l’equipe del  Great Ormond Street Hospital non si sia attivata subito per mettersi in contatto con il luminare statunitense, si sarebbere risparmiato un sacco di tempo e probabilmente il piccolo Charlie, il bimbo per cui tutto il mondo ha trepidato, avrebbe potuto vivere.

"Ciao piccolo Charlie, tra poco diventerai un angelo, il più bello di tutti, e noi non ti dimenticheremo".

 

FONTE: THE MILANER

Noi non amiamo i nostri figli

amore per i figli

Non c’è altra spiegazione. Se uno su cinque di loro prima dei 24 anni è bruciato, non studia  non lavora, significa che in fondo ci va bene così. Perché quando le cose non ci stanno bene davvero abbiamo reazioni diverse.

 

Anche se ci urtano l’auto al parcheggio abbiamo reazioni diverse, più forti, abbiamo reazioni. Anche se ci rubano il cellulare. Ma se rubano la vita ai nostri figli la prendiamo con una calma olimpica. Perché? Per la solo ragione per cui si prendono le disgrazie con una calma olimpica: sono disgrazie altrui.

Sociologi, psicologi, statistici, dannatevi a trovare una spiegazione diversa. Ma lo farete inutilmente, perché la spiegazione è questa.

I cosiddetti “Neet”, giovani tra i 15 ed i 24 anni impiegati «Not in employment. Education or Traning», cioè sulle panchine ai bordi del campo della vita, sono in Italia il 19,9%, la maggior percentuale d’Europa.

Altro bel primato nazionale è quello dell’aumento della popolazione in condizione di povertà, cresciuta al 11,9%. Questo solo dato dovrebbe far dimettere immediatamente un’intera classe politica. Un aumento della povertà si è visto solo in Estonia e in Romania.

Altro dato: la media di occupati rispetto alla popolazione in età lavorativa è in Italia del 57,7%, la media Ocse è quasi 10 punti superiore.

Fonte: THE MILANER

Il disagio delle periferie a Milano

le periferie di Milano

Dalle periferie di Milano continuano a giungere a Giuseppe Sala richieste di intervento tendenti a riqualificarne la vita,ma ciò che viene fatto è lento e di bassa qualità, forse ci vorrebbe un assessore alla partita “periferie” ma Sala non vuole ridimensionare le competenze di altri assessori.

Sala, se un rimprovero gli si può fare è di aver fatto i conti senza l’oste o meglio gli osti: da un lato senza avere in cassa e certamente disponibili i 356 milioni annunciati nel documento programmatico “Fare Milano” e dall’altra l’inerzia delle procedure burocratiche che rallentano fino allo spasimo la maggior parte degli interventi previsti perché sono di natura edilizia: mettere un mattone sopra l’altro la mano pubblica è sempre una sfida che naufraga sugli appalti.

 

Il problema dei finanziamenti è cruciale: per il momento sono certi, ma non ancora in cassa, 38 milioni europei dal Pon infrastrutture (*), 10 milioni dal Patto per Milano, 9 milioni europei dalla Por (Programma operativo regionale), 18 milioni dal Piano Periferie attinti del fondo nazionale di 500 milioni: dunque ne mancano 280 e forse sarebbe lodevole se Bussolati si desse da fare per trovarli e dare una mano a Sala....continua a leggere

Fonte: THE MILANER

chi siamo note legali pubblicità blog eventi facebook associazione

 

 

# Calendario FIERA MILANO
# Calendario FIERA -RHO casino

# Piante e fiori e Ambiente
I fiori colorano la tua vita e a Milano trovi grandi empori per il giardinaggio


# Abbigliamento 
per donna, uomo . bimbo 

# Animali - Cimitero per Animali a Milano 
gli animali rendono migliore la nostra vita, ecco dove trovare tutto per loro 

Garden Bedetti Shop

# Arredamento 
la vostra casa può diventare bellissima basta un poco di gusto

Arte- Artigianato
gli artigiani sono rarissimi ormai, ma a Milano ci sono 

Auto-moto 
la passione per le auto può essere soddisfatta guardando le nostre pagine 

Bambini
il meglio per nostri piccoli cittadini, asili, scuole, abbigliamento, e giochi

Palestre Benessere
Bellezza- il culto del proprio corpo o la necessità di rimanere in forma saranno soddisfatti nelle moltissime paleste e centri benessere di Milano

Religione e culto
le Chiese a Milano, tutte bellissime a cominciare dal Duomo, ma in cttà ci sono anche altre religioni e altri templi ##

Cultura, libri e Arte-Ebook
Milano offre cultura e arte a tutti, occorre scoprirla

Esoterismo 
Maghi e cartomanti sono a vostra disposizione per scovare il vostro splendido futuro

Famiglia - Milano per la famiglia, risorse e supporti

Giovani 
il mondo dei giovani a Milano è ricco di novità in ogni amito, i giovani milanesi sono molto fortunati

# Gioco on line e dal vivo
La passione per il gioco è contagiosa, ma giocare senza esagerare non crea
assuefazione e si può farlo on line o dal vivo

Lavoro
Milano e il lavoro sono un binomio inscindibile, la città accoglie tutti anche in periodo di crisi


Catering e ristorazione
se volete cenare a casa vostra con piatti da chef basta cercare

Delibera di Giunta su ex Palasharp

# EVENTI IN LOMBARDIA - La nostra bella Lombardia ci offre tante occasioni, scopritele

# Gadget
Vuoi la nostra maglietta? Se Milano ti piace e vuoi portarla sul cuore, o supra una borsa trandy clicca qui
# CANI E UMANI
il sito che se hai un cane
devi conoscere


# ASSOCIAZIONE PROPRIETARI RESPONSABILI 

tutto sulle leggi che ti aiutano a vivere bene con il tuo cane

#ASSOCIAZIONE IL CICLAMINO - una mano ai malati di alzheimer e alle loro famiglie