NOTIZIE DALLA METROPOLI

LOMBARDIA, LOMBARDIA … LA PIU’ ROSSA CHE CI SIA?

Ieri sera il nostro Avvocato del Popolo si è presentato in TV a reti unificate e ci ha letto per una decina di minuti buoni, le disposizioni dell’ennesimo DPCM. Lo ringraziamo infinitamente per le decisioni prese, non si sa bene con quale criterio, visto che ha specificato che non erano concertate con le regioni.

Le decisioni adottate dopo un tira e molla di una settimana tra questo e quel ministro, tra i membri del comitato scientifico, per non dire  tra i partiti di governo, sono incomprensibili, improvvisamente alcune regioni sono passate dall’arancione (medie restrizioni) al giallo (poche restrizioni), e noi lombardi abbiamo trovato la nostra regione in rosso (restrizioni totali).

La Lombardia in rosso, non è per nulla eccitante, anzi. Da buoni lombardi ci siamo interrogati e abbiamo confrontato alcuni dati tra Lombardia (rosso) e Campania (giallo) e abbiamo scoperto quanto segue:

La domanda è: il Governo si rende conto di che cosa vuol dire bloccare il motore d’Italia per 15gg o 1 mese? Chiediamo al nostro Presidente di Regione FONTANA di battersi per fare in modo che la decisione venga ridiscussa, in caso contrario potremmo anche valutare di non pagare più le tasse.

Manuela Valletti