SPORT

Milano vanta molti successi nello sport e in molte discipline, ricordiamo le due squadre di calcio MILAN E INTER, gli anni spettacolari del Baske e del Ciclimo, l’Altetica e ora anche il Bad Minton.

OLIMPIA MILANO

MILAN

INTER

SPORT NEWS

Basket Serie A, Scrubb affonda Cantù. Milano ancora imbattuta. Punter piega Reggio Emilia

I risultati degli anticipi del dodicesimo turno di Serie A di pallacanestro
Thomas Scrubb (LaPresse)
Thomas Scrubb (LaPresse)

Bologna, 25 dicembre 2018 – Il “Christmas Day” del campionato di Serie A di pallacanestro, che metteva sul piatto ben tre derby, non ha tradito le attese e ha regalato grande spettacolo: ad aprire le danze è stato il netto successo (il quarto nelle ultime cinque partite) della Openjometis Varese che ha portato a casa il sentitissimo derby contro la Acqua San Bernardo Cantù travolgendo i brianzoli 89-71. Le sorti della gara sono apparse piuttosto chiare già nel primo quarto in cui l’assoluto protagonista è stato Thomas Scrubb (ha chiuso a 27 punti con anche 6 rimbalzi e 4 assist): con i suoi 18 punti siglati nei 10 minuti iniziali in cui è stato perfetto nel tiro da oltre l’arco dei tre punti (6/6) il canadese ha infatti permesso a Varese, aiutata anche dai canestri di Archie e Avramovic (19 punti), di soffocare il gioco di una Cantù troppo dipendente dalle giocate dei singoli e di volare sul 37-18. Un solco che la San Bernardo, nonostante i 19 punti di Gaines, non ha più sputo colmare.

Piuttosto netta anche la vittoria dell’AX Armani Milano che procede in vetta a punteggio pieno dopo aver battuto anche la Germani Brescia 87-75: in una giornata in cui Mike James non ha di certo brillato (3 punti in 17 minuti), ci hanno pensato Curtis Jerrells (19 punti) e Kaleb Tarczewski (23 punti) a fare pentole e coperchi e a trascinare l’attacco dei biancorossi che, dopo aver a lungo condotto, hanno accelerato tra terzo e quarto quarto quando i canestri di Jerrells, Brooks e Tarczewski hanno fatto lievitare il vantaggio milanese oltre la doppia cifra (77-64). Una spallata che ha mandato ko una Brescia combattiva a cui non sono bastati i 21 punti di Cunningham e i 15 e 6 rimbalzi di Laquintana.

Infine la Virtus Segafredo Bologna ha ritrovato la via del successo battendo 81-69 la Grissin Bon Reggio Emilia: le triple di Punter e Cournooh hanno lanciato il primo allungo dei bianconeri che nella frazione di apertura hanno punito le disattenzioni difensive di una Reggio che al suono della prima sirena si è trovata a -13. Le cose sono però cambiate nel secondo quarto in cui la regia e i canestri di Llompart hanno riportato in carreggiata Reggio che ha chiuso il primo tempo con un solo punto di svantaggio (41-40). L’equilibrio è rimasto invariato anche nella terza frazione e si è di nuovo spezzato ad inizio quarto quarto quando la Grissin Bon non ha segnato per quasi 4’ finendo a -9 sotto i colpi di Tony Taylor (19 punti, 8 assist e 9 falli subiti) e Kravic. L’orgoglio di Reggio ha però portato ad una poderosa reazione dei biancorossi che hanno riequilibrato il risultato con un 8-0 propiziato dalle triple di Allen e Candi. Una volta trovata la parità si è però spenta a luce dell’attacco di Reggio ed è salito in cattedra Kevin Punter che, dopo aver iniziato con un 1/7 da tre, si è scatenato Kevin Punter siglando due triple che hanno aperto il break finale di 12-0 che ha steso Reggio.

FONTE