MILANOMETROPOLI.COM

S.AMBROGIO, IL PATRONO DI MILANO

 

Qui Ambrogio è dipinto, terzo da sinistra, nella Madonna col Bambino dei pittori veneziani Vivarini e D'Alemagna

 

 

Ambrogio (339-397). Santo e patrono di Milano, che lo festeggia ogni anno il 7 dicembre. Dal latino Ambrosius deriva il nome di ambrosiani dato da lui ai cittadini milanesi. Nato a Treviri in Germania nel 339 circa da genitori di fede cristiana, nell'anno 370 giunge a Milano dalla Pannonia (attuale Ungheria) come governante della Provincia Emilia-Liguria.

Intervenuto per comporre i conflitti tra ariani e cattolici dopo la morte del vescovo Aussenzio, Ambrogio viene acclamato vescovo di Milano prima ancora di essere battezzato, ricevendo poi la consacrazione il 7 dicembre del 374. Amato dalla popolazione per il suo carattere forte e per il suo senso della giustizia, combatte il paganesimo dilagante e l'eresia ariana, acquisendo una crescente autorità all'interno dell'impero. La sua importanza religiosa consiste nell'aver unificato la liturgia (oggi definita �rito ambrosiano�), aver dato grande impulso al monachesimo e aver composto diversi inni per voci miste.

Ma la sua grandezza politica Ambrogio la dimostrò nel coraggio con cui seppe opporsi al potere temporale degli imperatori, costringendo Teodosio a dichiarare il Cristianesimo religione di stato. Fece donazione dei suoi beni alla Chiesa milanese, e non esitò a far fondere i gioielli del Tesoro ecclesiastico per riscattare la vita dei prigionieri cristiani caduti nelle mani dei barbari. Ambrogio morì a Milano nel 397 lasciando a suo successore Simpliciano.

 

Bibliog. Storia di Milano, vol. I, Fondazione Treccani 1953

Sito da visitare per approfondire l'argomento:

Ambrogio nella storia
a cura degli allunni del Liceo Berchet

dai siti:

Storia di Milano
Storia di Milano - Wikipedia

Agenda Milano
Ricerche Milanesi

Aggiugi un sito |Evidenzia il tuo sito|home