Milan sconfitto dalla Fiorentina, piovono fischi a San Siro

Milan sconfitto dalla Fiorentina, piovono fischi a San Siro

Milano, 22 dicembre 2018 – Il Milan perde contro la Fiorentina in casa nell’ultima partita prima di Natale e viene salutato da una bordata di fischi a San Siro. I 52mila tifosi presenti prendono di mira la squadra di Gattuso, che non vince da tre partite in campionato e viene così superata dalla Lazio al quarto posto, a pochi giorni dalla deludente eliminazione dall’Europa League. Ancora a secco Gonzalo Higuain, che manca il gol per l’ottava partita consecutiva. L’argentino è apparso molto nervoso dopo il triplice fischio finale, tanto da polemizzare a lungo con l’arbitro Mariani in mezzo al campo.

Un Milan decimato da infortuni e squalificati prosegue il suo periodo nero, perdendo a San Siro contro la Fiorentina di Pioli. Di Chiesa, inesistente fino a quel momento, la rete della vittoria dei Viola, che grazie a questa vittoria rilanciano le proprie ambizioni in prospettiva europea. Sono i rossoneri a partire piu’ forte proprio con Calhanoglu che si fa notare con due buone conclusioni da fuori area e una percussione centrale poco precisa. La Fiorentina pressa altissimo il Milan, aggredendo tutti i suoi portatori di palla, ma i padroni di casa quando riescono a liberarsi in avanti diventano pericolosi, come alla mezz’ora, quando un gran tiro dalla distanza di Rodriguez sugli sviluppi di un calcio d’angolo, impegna Lafont in tuffo.

Il match non si accende, anche a causa dei numerosi errori dei giocatori piu’ attesi, Higuain e Chiesa in primis. Al 44′ ci vuole un miracolo di Milenkovic per salvare i Viola: Calhanoglu riceve palla in area da Calabria ed è tutto solo, ha il tempo di controllare il pallone e piazzarlo dove Lafont non può arrivare, ma il difensore centrale della Fiorentina piazzato sulla linea di porta gli dice di no. La ripresa si apre con la prima occasione della gara per la squadra di Pioli, con Benassi che imbecca molto bene in area Mirallas, ma la sua conclusione è fuori misura.

Risponde il Milan con Suso che si inventa una giocata pazzesca in area e dopo due sterzate tira sul primo palo ma Lafont risponde bene. Ancora Suso al 10′ della ripresa mette in area un cross invitante su cui ci arriva Higuain che colpisce di testa e impegna
Lafont in corner. Gli ospiti si fanno pericolosi sui calci piazzati, come al 15′ quando per un soffio Vitor Hugo non arriva all’impatto decisivo. Gattuso si gioca la carta Cutrone, ma i ritmi non si alzano. Ne approfitta la Fiorentina con Chiesa, fino a quel momento un fantasma, che con un tiro dei suoi da fuori area batte Donnarumma. Il Milan subisce il colpo e il tecnico rossonero mette in campo Conti, assente per infortunio da piu’ di un anno e subito i rossoneri si fanno piu’ pericolosi con Rodriguez di testa, su cui si oppone molto bene Lafont. Ma e’ un fuoco di paglia perche’ poi la Fiorentina controlla senza problemi il risultato.

MILAN-FIORENTINA 0-1

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Abate (83′ Conti), Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Calabria, Mauri (67′ Cutrone), Calhanoglu; Suso, Higuain, Castillejo (67′ Laxalt). A disp.: Reina, A. Donnarumma, Montolivo, Musacchio, Halilovic, Brescianini, Tsadjout. All. Gattuso.
Fiorentina (4-3-3): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Vitor Hugo, Biraghi; Benassi (86′ Laurini), Veretout, Edmilson; Mirallas (62′ Gerson), Simeone (88′ Pjaca), Chiesa. A disp.: Dragowski, Ceccherini, Norgaard, Eysseric, Dabo, Olivera, Hancko, Vlahovic, Thereau. All. Pioli.
Arbitro: Mariani.
Note: ammoniti Pezzella (F), Hugo (F), Edmilson (F), Suso (M), Chiesa (F), Romagnoli (M), Laxalt (M). Spettatori 52.592 per un incasso di 1.461.774,32 euro.

Questa voce è stata pubblicata in MILAN e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.