Piattaforma logistica: l’elemento chiave per il successo delle aziende

L’economia va veloce e chi ha un’attività commerciale, sia fisica sia online e oggi i due fattori vanno solitamente di pari passo, si trova a dover l’entrata e l’uscita delle merci. Un’operazione complessa, grazie anche alle mille variabili introdotte dalla globalizzazione il cui slogan è, da decenni, sempre lo stesso: “Think global, act local”. Ogni Paese presenta, in materia di trasporti, norme specifiche e la pandemia ha portato non poche, ulteriori, difficoltà e complessità.

Avere un punto di riferimento per la logistica milano è di fondamentale importanza per un’azienda. Il capoluogo lombardo è, infatti, uno dei punti di riferimento per l’economia italiana grazie non solo all’attività del suo settore industriale, ma anche di quello dei trasporti, dove lo scalo di Malpensa è il primo per quanto riguarda il traffico commerciale aereo.

Perché la logistica è decisiva

Il motivo per cui la logistica è il fattore chiave per il successo di un brand lo si può evincere dai fattori che la definiscono. Si tratta, infatti, di una disciplina che si gestisce il modo in cui una merce si sposta da un luogo all’altro, impegnandosi affinché questo avvenga con i costi più bassi possibili e nel modo più rapido. In tal senso si occupa non solo della gestione del magazzino, che è il punto centrale di una piattaforma logistica, ma anche delle pratiche del commercio nazionale e internazionale, compreso tutto ciò che è legato ai servizi doganali.

Avere i prodotti consegnati con tempismo, puntualità e senza intoppi oggi è un fattore che può determinare il posizionamento di un marchio sul mercato e, nel caso di mancato funzionamento, vanificare l’intero lavoro e gli investimenti fatti sugli altri reparti.

Ciò è ancora più valido al tempo dell’e-commerce e non a caso aziende come Amazon, per citare un nome importante, sono vincenti grazie a un’adeguata gestione della logistica. Fattore che è determinante anche per le realtà medio-piccole.

A fronte di una competenza estremamente settoriale e specialistica, può risultare conveniente, come fanno in molti, esternalizzare questo tipo di operazione, delegando la gestione delle situazioni logistiche a una piattaforma che ha le competenze, ma anche gli spazi, per farlo. Ancora di più in una città importante (e caotica) come Milano.

La gestione del magazzino al centro di tutto

L’elemento chiave per la gestione delle operazioni logistiche è il magazzino, la cartina tornasole per capire se le pratiche legate al trasporto funzionano bene o male. Si tratta, infatti, della struttura che regola il flusso di entrata e uscita delle merci e che si occupa, in sintesi, di ricevere, conservare, distribuire, smistare i prodotti.

Un magazzino richiede uno spazio che spesso può mancare all’interno dell’azienda, così come le competenze per quanto riguarda le pratiche legate alle merci provenienti da paesi al di fuori dei confini dell’Unione Europea (soggette, quindi, al sistema doganale). La soluzione da preferire è quella di un magazzino conto terzi che permette di alleggerire non poco l’azienda mettendola nelle condizioni di avere il controllo logistico della situazione.

I vantaggi, in sintesi, di delegare la gestione della logistica, magazzino incluso, sono:

  • Gestione efficiente dei flussi in entrata-uscita delle merci.
  • Snellimento della gestione delle pratiche interne.
  • Zero burocrazia a cui pensare.
  • Avere un punto di riferimento in situazioni impreviste, come quelle legate all’evoluzione della pandemia ma non solo.
  • Risparmio di tempo.
  • Possibilità di disporre di spazi inferiori.

La logistica è sempre più decisiva in un mondo che vuole tutto e subito. Delegare si rivela, quindi, una scelta da non sottovalutare.

Questa voce è stata pubblicata in LOGISTICA, MILANO e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.